ACID PRO 8.. un sequencer di qualità, sempre ”scaricato”

Quanti di voi hanno mai sentito parlare di ”ACID PRO”? e quanti, tra chi lo conosce (e/o usato in passato) sa che è il software più ”scaricato” dalle software house che l’hanno acquisito?

Eh si, perchè ACID PRO è giunto al terzo ”acquisto”: originariamente prodotto dalla SONIC FOUNDRY, poi ceduto alla SONY, infine alla MAGIX.

Poverino si direbbe.. eh già, perchè quando usci, nel lontano 1998 (ACID ph1) era l’unico software musicale che permetteva di produrre musica basata sui loops e addirittura un loop messo su una traccia audio si adattava automaticamente al tempo e alla tonalità del lavoro che si stava eseguendo senza subire praticamente (quasi sempre) nessun degrado audio. Queste caratteristiche uniche lo resero presto appetibile e la SONY ne acquisi’, avidamente, i diritti, rendendolo negli anni via via sempre più sofisticato e potente tant’è che dalla versione 6 (2006) vennero introdotte novità importantissime, per quanto riguarda il MIDI, da renderlo assolutamente competitivo con DAWs ben più blasonate (come Cubase, Logic, etc..)

acid-pro-8-screenshot-mixing-int

Purtroppo però la SONY ne abbandonò presto lo sviluppo, e se si considera che la penultima versione (ACID PRO 7) risale a più di 10 anni fa, ci si rende conto quanto sforzo immane (e quanto coraggio) ha elargito la MAGIX nell’acquisire un software che è (era) praticamente indifferente ai più, da tantissimi anni; e la cosa che più fa dispiacere è che se questo splendido sequencer avesse avuto uno sviluppo continuo, ad oggi sarebbe non solo l’FL STUDIO di turno (ovvero sarebbe il software più amato dai neofiti) ma probabilmente il sequencer più utilizzato al mondo.. e invece, a causa della SONY (i cui interessi erano e sono palesemente altri) si è ritrovato superato da tutti, anche da chi di audio ne sapeva (ne sa ?) poco e nulla, come l’image-line software, che ha iniziato a costruire un sequencer partendo da un nome appartenente a KELLOGS (frooty loops = fruity loops) e da personaggi che a mala pena sapevano fare video games. Per la serie: se fl studio è cresciuto cosi tanto, da diventare un riferimento (quasi) assoluto per la stragrande maggioranza degli home-studio, gran parte del ”merito” è della SONY, che gli ha lasciato campo libero; viceversa, avesse sviluppato costantemente ACID PRO, oggi raccontavamo tutt’altra storia..

Ad ogni modo, nella vita esistono i cosiddetti ”corsi” e ”ricorsi” storici.. ACID PRO è ripartito a pieno ritmo, e qualche altro sequencer ha serie difficoltà di sviluppo…MAGIX ha acquisito ACID PRO, ne ha tirato fuori una versione nuova, la 8, e ha fatto upgrade importanti (a partire dalla grafica); da voci di “corridoio”, sembra intenzionata seriamente a riprendersi quello che ha lasciato negli anni: il trono. Ci riuscirà? difficile ma non impossibile.

In ogni caso, essendo stato uno dei nostri primi sequencer (anzi il primo in  assoluto, nel 1998), siamo ben felici della sua rinascita, e siamo qui non solo ad apprezzare ed applaudire la MAGIX, ma anche a far conoscere ai più questo fantastico sequencer che, se vengono davvero mantenute le promesse, entro un paio di anni sarà di nuovo li, al suo vero posto.

 MAGIX Acid Pro Sito ufficialeCLICCA QUI

acid-pro-8-screen-capture-int (1)

Condividi